Rai: Rao, bene Agcom su contratto di servizio

(AGI) – Roma, 23 mar. – Roberto Rao capogruppo UDC in commissione di vigilanza Rai, in una nota afferma: “ci voleva l’Agcom per svegliare la Rai e il ministero rispetto all’obbligo di una firma da cui derivano i diritti dei teleutenti contenuti nel contratto di servizio e gli strumenti per farli valere. Il contratto di servizio e’ scaduto senza essere rinnovato ormai da un anno e tre mesi, nonostante il parere unanime della commissione di vigilanza di cui sono stato relatore. Senza il contratto di servizio, che contiene norme sul pluralismo, sui diritti degli utenti piu’ deboli, sul rispetto dell’immagine delle donne e piu’ in generale su tutti gli adempimenti cui e’ tenuta l’azienda in quanto concessionaria del servizio pubblico, vengono meno i pilastri e le specificita’ della Rai nel nostro panorama radiotelevisivo, omologandola di fatto alle altre emittenti private. Avevo chiesto ieri in audizione al Presidente Calabro’ di intervenire non con un semplice richiamo, ma con un atto formale. Pertanto ritengo molto positiva l’azione avviata oggi dall’autorita’”.

 










Lascia un commento