Federalismo: Udc, parole La Loggia confermano nostre buone ragioni

Roma, 23 mar. (Adnkronos) – “La precisazione del presidente della Bicamerale, Enrico La Loggia, conferma le buone ragioni dell’Udc nella denuncia del pasticcio federalista. Per motivi procedurali o meno si e’ lasciato che la commissione Affari costituzionali si esprimesse, con la relatrice di maggioranza Bernini e gli altri intervenuti, su un testo diverso da quello della Bicamerale. A che scopo dunque esprimere il parere?” Lo affermano i deputati Udc Mario Tassone, Pierluigi Mantini e Deodato Scanderebech.

“La stessa relatrice di maggioranza -aggiungono- ha formulato ben venti rilievi sostanziali che dimostrano che il federalismo non c’e’ ma l’eccesso di delega, i rinvii in bianco e l’aumento delle tasse sicuramente ci sono. Accettiamo di buon grado l’augurio di La Loggia, ma certo non e’ sufficiente alla chiarezza della finanza pubblica e alla serieta’ delle riforme. Piuttosto, ci saremmo augurati che i lavori della Bicamerale venissero sospesi, come avevamo richiesto, per rendere edotto il presidente della Camera sullo stato dell’arte del provvedimento”.










Lascia un commento