(ER) Aeroporti. Udc: I 3 milioni della Regione sono un palliativo

(DIRE) Forli’, 25 mar. – “Forli’, per il suo aeroporto, ha bisogno di una cura efficace, non di un’aspirina. Ha bisogno di un gestore specializzato che consenta di pianificare un’attivita’ a medio e lungo termine, e non di un palliativo di tre milioni di euro, che serve solo a tranquillizzare nell’immediato il territorio”.
L’Udc critica cosi’ oggi il progetto della Regione di una holding aeroportuale romagnola, illustrato ieri dall’assessore regionale Alfredo Peri in commissione. Il capogruppo centrista in assemblea regionale, Silvia Noe’, e il coordinatore romagnolo, Andrea Pasini, sottolineano che “oggi il mercato e’ fortemente competitivo, anche in ambito aeroportuale, e ogni intervento della Regione, per essere veramente efficace, deve fare i conti con questa logica”.

Piu’ che ai tre milioni di euro che viale Aldo Moro e’ disposta a stanziare per il progetto holding, l’Udc guarda alla manifestazione d’interesse per l’aeroporto di Forli’ da parte del gruppo Societa’ Aeroporti Venezia: “Attenzione che la holding aeroportuale romagnola non rappresenti un’interferenza nella trattativa Save-Seaf, che rischierebbe di essere interpretata come un’azione di disturbo finalizzata a non far perdere alla Regione il controllo su un asset importante”, concludono Noe’ e Pasini.










Lascia un commento