Giustizia: Mantini, emendamento Pini incostituzionale

(ASCA) – Roma, 25 mar – ‘Il principio della responsabilita’ dello Stato per violazioni del diritto comunitario commessa anche nell’esercizio delle funzioni giurisdizionali e’ giusto e non sorprende. L’art. 28 Costituzione gia’ prevede la responsabilita’ dello Stato per colpa dei propri funzionari.
Cio’ che e’ sbagliata e’ la constatazione della commissione Europea della legge sulla responsabilita’ civile dei magistrati che non riguarda, e non puo’ riguardare, anche alla luce dell’ordinamento giudiziario, l’errore sull’interpretazione della legge’.
E’ quanto afferma Pierluigi Mantini, responsabile Politiche istituzionali Udc.

‘Lo Stato e’ sempre responsabile per violazioni del diritto comunitario, il magistrato solo nei casi inescusabili di dolo e colpa grave, anche per il diritto nazionale. La legge sulla responsabilita’ si puo’ migliorare – continua Mantini – ma non stravolgere nei principi costituzionali’.
‘Il governo difenda l’Italia dinanzi alla Commissione Europea invece di approfittare dell’occasione per colpire i giudici ed assuma una posizione chiara in parlamento sull’assurdo emendamento Pini. Per l’Udc – conclude Mantini – questa norma e’ incostituzionale, oltre che inammissibile, e lo diremo in tutte le sedi’.










Lascia un commento