Immigrazione: Casini, si’piano straordinario o saremo invasi

(ANSA) – ROMA, 27 MAR – – ‘L’Italia deve accogliere i rifugiati e gli esuli politici, come gli eritrei e i somali, che scappano da regimi spaventosi. Ma il nostro Paese non puo’ diventare la meta di tutti i clandestini che dalla Tunisia e dal resto del Maghreb partono verso l’Europa e si fermano a Lampedusa’.
Lo afferma Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc.

‘Qui – prosegue – non si tratta di evocare le categorie dell’umanitarismo e dell’accoglienza, ne’ di leggere la drammaticita’ di queste ore con le vecchie categorie della destra e della sinistra. Le leggi vanno rispettate e chi e’ illegale deve essere rispedito nel proprio Paese. Se non appronteremo nelle prossime ore un piano straordinario, saremo invasi mentre il resto dell’Europa restera’ a guardare la scena tenendo le dovute distanze’.

 










Lascia un commento