Giustizia: Terzo Polo fissa paletti, ritirare emendamenti

(ANSA) – ROMA, 29 MAR – ‘C’e’ una sola seria scelta da fare: ritirare subito emendamenti e leggine frutto della furbizia o della vendetta e ridare una chance alla ragionevolezza, aprendo davvero un serio confronto riformatore per il quale ribadiamo la nostra disponibilita”. Il Terzo Polo fissa i paletti nella trattativa per la riforma sulla giustizia.

Udc, Fli, Api ed Mpa si riuniscono a Montecitorio in assemblea plenaria per indicare le linee guida del ‘Nuovo polo per l’Italia’ sulla giustizia. Dai centristi arriva un avvertimento al Governo: ‘Se la maggioranza non tornera’ indietro – si legge in un documento redatto dai parlamentari presenti all’assemblea – sara’ evidente che non vuole la riforma ma cerca soltanto di accendere la miccia di un pericoloso scontro politico ed istituzionale’.

Alla riunione partecipano, tra gli altri, il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, quello dell’Api, Francesco Rutelli, ed i deputati di Fli, Italo Bocchino e Adolfo Urso. Per l’Mpa, che nelle scorse settimane non aveva partecipato a tutti gli incontri del Terzo Polo, e’ presente il senatore Giovanni Pistorio.(ANSA).










Lascia un commento