Turismo, balneari: Casini, vicenda non venga strumentalizzata

(ANSA) – ROMA, 5 APR – La vicenda dei balneari non deve essere strumentalizzata da ‘certa’ opposizione. E non e’ questo il caso dell’Udc che, sul tema, risulta essere pienamente allineata alla posizione del ministro per i Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto. Lo ha riferito il leader dell’Udc Pierferdinando Casini nel corso di un incontro con una delegazione di Assobalneari Italia, guidati dal presidente Renato Papagni.

In ultima analisi, riporta una nota di Assobalneari, ‘pur considerando la battaglia per l’uscita dalla Bolkestein una battaglia persa’, Casini si e’ detto favorevole rispetto a un ampliamento della fase transitoria a dopo il 2015, pur ritenendo l’ipotizzato 2030 un obiettivo difficilmente raggiungibile. In ogni caso il leader dell’Udc ha promesso ‘massimo sostegno alle imprese balneari e un suo personale intervento, tramite un ordine del giorno specifico, a conferma della validita’ del lavoro finora svolto dal ministro Fitto’.

La delegazione di Assobalneari, impegnata oggi a Roma in una manifestazione nazionale che si e’ svolta a Piazza Navona, ha tenuto a ribadire ‘la necessita’ di chiudere nel piu’ breve tempo possibile la procedura comunitaria d’infrazione 2008-4908; l’urgenza di fissare una proroga, dopo il 2015, della fase transitoria, antecedente la messa a regime delle nuove regole sul demanio marittimo (ipotesi al 31.12.2030); la necessita’ di procedere alla stesura di una legge quadro che si pronunci in merito agli elementi qualificanti del sistema demaniale’.










Lascia un commento