Riforme: De Poli, Berlusconi offende Napolitano

Roma, 8 apr. (TMNews) – “Le parole del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi risultano degne non di un grande leader, ma di un uomo che cerca ossessivamente di avere tutto sotto controllo”.
Così Antonio De Poli, portavoce nazionale dell`Udc, commenta le dichiarazioni del premier intervenuto alla cerimonia di premiazione, a Palazzo Chigi, delle giovani eccellenze del progetto `Campus Mentis`.

“E così Berlusconi – prosegue De Poli – vuole cambiare l`architettura della nostra Carta Costituzionale allo scopo di delegittimare alcuni poteri come quelli del Capo dello Stato.
Dire che una legge, per passare, debba `piacere` al Presidente della Repubblica è di una gravità inaudita. E` inaccettabile che tutto ciò avvenga davanti a una platea di giovani. Queste frasi non portano sicuramente alla crescita dei nostri ragazzi e alla conoscenza della democrazia. Le sue parole devono metterci in allarme”.










Lascia un commento