Immigrati: Casini, ultimatum a Ue? Berlusconi non e’ credibile

(AGI) – Milano, 11 apr. – “La credibilita’ di Berlusconi e’ sotto gli occhi di tutti. Non credo che saranno preoccupati dei suoi ultimatum, anzi, penso proprio che se ne fregheranno”.

Cosi’ il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini, ha commentato le dichiarazioni del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sui problemi connessi al flusso di immigrati dalle coste del Nord Africa. A margine della presentazione dei candidati dell’Udc alle prossime amministrative di Milano, Casini ha aggiunto che comunque, qualora il premier restasse inascoltato, sarebbe “un problema per il Paese e non solo per Berlusconi. Ci vorrebbe – ha proseguito – un fronte comune in Europa per spiegare loro la situazione. Non c’e’ certo bisogno di un ultimatum, soprattutto se non si ha credibilita’ per farlo”. Il leader dell’Udc ha anche coinvolto la Lega, sottolineando come sul fronte degli immigrati “ci aveva illuso di avere la bacchetta magica e, invece, si vede quello che sta capitando: l’Europa ci chiude le porte”. E piu’ in generale ha spiegato: “Per anni i leghisti ci hanno spiegato che l’Europa non serviva e oggi si preoccupano che non c’e’, e’ tutta una contraddizione. Noi dobbiamo fare quello che ha detto il Presidente della Repubblica: dobbiamo chiedere una corresponsabilita’ all’Europa, ma farlo con la serenita’ di chi non cambia opinione ogni giorno”.










Lascia un commento