Giustizia: Rao, riforma “epocale” anche in commissione

(AGI) – Roma, 12 apr – “I tentennamenti dei componenti della Commissione Giustizia di Pdl e Lega nel richiedere insieme alle opposizioni l’assegnazione in congiunta con la Commissione Affari costituzionali dell’esame del testo di riforma costituzionale della giustizia sono francamente incomprensibili”. Lo afferma Roberto Rao, Capogruppo Udc in Commissione Giustizia di Montecitorio, commentando le dichiarazioni contrarie dei rappresentanti della maggioranza alla sua richiesta di assegnazione in congiunta del testo di riforma costituzionale. “Delle due l’una: o i commissari della maggioranza non hanno fiducia nella loro commissione, e questo sarebbe un fatto di inaudita gravita’, oppure sottovalutano la portata “epocale” della riforma presentata dal ministro Alfano.

Comunque restiamo convinti della necessita’ dell’assegnazione in congiunta alla prima e seconda Commissione, anche alla luce del fatto che le successive leggi applicative della riforma, che avranno rango di leggi ordinarie, saranno esaminate in via principale dalla nostra Commissione e dunque sarebbe quantomeno opportuno e doveroso un nostro esame approfondito. Invitiamo pertanto Pdl e Lega a riflettere e a rivedere le proprie posizioni”.










Lascia un commento