Consiglio d’Europa: Stati membri elimino poverta’ entro 2025

(ANSA) – STRASBURGO, 12 APR – Gli Stati membri del Consiglio d’Europa devono assumersi l’impegno di porre fine alla poverta’  infantile e all’estrema indigenza entro il 2025. Questa e’ una delle richieste formulate nel rapporto ”Combattere la poverta”’ che l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa  ha votato oggi pomeriggio all’unanimita’.    Nel rapporto, redatto da Luca Volonte’ (Udc), capogruppo dei popolari in seno all’Assemblea, viene chiesto agli Stati di rivedere le proprie politiche anti-poverta’. Da un lato i governi devono assicurare anche a coloro che vivono nell’indigenza l’accesso ai diritti sociali e il loro pieno godimento. Dall’altro devono sviluppare nuove forme di partecipazione che coinvolgano chi vive in condizioni di poverta’. in modo da promuoverne l’inclusione sociale. Nel rapporto si specifica inoltre che il Consiglio d’Europa, attraverso vari meccanismi di monitoraggio, dovra’ periodicamente verificare che le misure adottate dagli Stati siano efficaci.   ”Grazie alla approvazione del mio rapporto, il Consiglio di Europa si pone in prima fila nella lotta alla poverta’ nei 47 Paesi membri”, ha sottolineato Luca Volonte’, evidenziando come ”da oggi l’Assemblea chiede a tutti i Governi un piu’ forte impegno per attuare urgentemente misure trasversali a tutela delle famiglie, dei minori,delle donne, di disabili e anziani, minoranze e migranti”.

 

 

Rapporto.pdf
Risoluzione.pdf
Raccomandazione.pdf
Raccomandazione.pdf





Lascia un commento