Pdl Ceroni: De Poli, sarebbe attentato a costituzione

(ANSA) – ROMA, 20 APR – ‘La proposta di legge dell’on. Ceroni nasconde un’ossessiva voglia di protagonismo e ci preoccupa perche’ l’iniziativa e’ del tutto in linea con cio’ che ha detto piu’ volte il premier Silvio Berlusconi’: lo afferma Antonio De Poli, portavoce nazionale dell’Udc, che parla di ‘grave attentato alla Costituzione’.

‘Secondo quanto recita il testo della proposta, di fatto, si stabilirebbe una gerarchia tra i poteri dello Stato: in primis quello legislativo in mano al Parlamento, poi gli altri poteri affidati alla Consulta, al Governo e al presidente della Repubblica. Chiediamo al Pdl, in particolare al presidente dei deputati del Popolo delle liberta’, Fabrizio Cicchitto, di chiarire la posizione del partito rispetto a questa proposta di legge. Poche righe basterebbero a rivoluzionare l’intera Carta costituzionale e a creare una situazione di prevaricazione di uno dei poteri sugli altri. I tre poteri (legislativo, esecutivo e giudiziario) devono e possono lavorare in armonia fra di loro.

Su questo bisogna essere intransigenti – conclude De Poli -: far passare la proposta di legge Ceroni sarebbe un grave attentato alla Costituzione’.

 










Lascia un commento