Libia: Pezzotta, non condivido decisione governo

(ANSA) – ROMA, 26 APR – ‘Non condivido la decisione del Governo di accentuare l’intervento militare in Libia e di dare vita alla flessibilita’ operativa dei velivoli italiani. Da tempo abbiamo imparato che gli ‘specifici militari selezionati sul territorio’ sono di fatto una mistificazione. In queste operazioni si finira’ per colpire i civili’. Lo dice l’esponente dell’Udc Savino Pezzotta ricordando che suo ‘padre da militare e alpino ha rifiutato di aderire alla Repubblica Sociale e alla guerra per questo e’ morto in campo di concentramento e mi ha comunicato l’avversione alla guerra, a tutte le guerre’.

‘Non credo che questo sia il modo di aiutare il popolo libico. Non esistono guerre umanitarie, ogni guerra genera morte, lutti, dolore, distruzione e radica risentimenti.

Occorre – conclude – cercare di mettere in campo una azione diplomatica di alto spessore ed evitare che tutto possa essere risolto con le armi e i bombardamenti’. (ANSA).

 










Lascia un commento