Libia: Casini, inevitabile evoluzione ma premier parli meno

(ANSA) – ROMA, 26 APR – ‘E’ un inevitabile compimento del mandato Onu solo che qualche giorno fa Berlusconi disse che non avremmo bombardato la Libia. Dovrebbe parlare di meno e meno a sproposito’. Cosi’ il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, valuta, a Otto e mezzo, il via libera del governo ai bombardamenti in Libia. (ANSA).

 

 

 

 

 










Lascia un commento