Confindustria Libè, bene Marcegaglia, governo immobile

(ANSA) – ROMA, 26 MAG – “Se fossimo governati da un’altra maggioranza, potremmo sperare in un effetto persuasivo delle forti parole pronunciate dal Presidente di Confindustria Marcegaglia a proposito delle liberalizzazioni. Tuttavia, con un Governo che ancora oggi, dopo tre anni di legislatura, parla di radicali riforme da approvare al piú presto come se fosse in carica da poche settimane e invece pensa solo a nominare sottosegretari, non c’è molto da sperare. E ancora siamo in attesa della legge sulla concorrenza di cui si parla dall’anno scorso”. Lo dichiara il deputato e responsabile Enti locali dell’Udc, Mauro Libè.

“Il nostro – prosegue l’esponente centrista – è un Paese bloccato, che perde costantemente terreno nei confronti delle altre grandi economie del Mondo e avrebbe bisogno di scelte coraggiose e lungimiranti, come le liberalizzazioni, e non certo dei tagli lineari o di promesse elettorali alle quali nessuno crede piú. La maggioranza, fin quando avrà i numeri in Parlamento, deve cercare di ritrovare il contatto con la realtà e rendersi conto delle reali esigenze del Paese”.(ANSA).










Lascia un commento