Interrogazione a risposta immediata in commissione dell’On. Tassone

Al Ministro dell’interno, per sapere – premesso che:

l’attività di impresa in Calabria è notoriamente attività ad alto rischio di infiltrazione e controllo criminale. Poche sono infatti le imprese che resistono a intimidazioni e attentati a mezzi e persone, operando nella legalità e in piena collaborazione con le forze preposte alla sicurezza e al controllo del territorio;

in particolare, l’area di Vibo Valentia è oggetto da alcuni anni d’attenzione particolare da parte di potenti gruppi criminali. La debolezza economica del territorio e gli investimenti imprenditoriali favoriti da finanziamenti pubblici agevolati costituiscono l’humus ideale per operazioni criminali, quali il riciclaggio di denaro di provenienza illecita e l’accaparramento tramite prestanome di risorse pubbliche poi impiegate per finalità differenti da quelle per cui sono erogate;

in tale contesto economico e sociale è indispensabile una presenza forte delle istituzioni statali che sappia mostrare attenzione e solidarietà a chi in prima persona è impegnato nella legalità in attività imprenditoriali con sane ricadute economiche, sociali e civili su quello stesso territorio;

tuttavia non mancano silenzi e comportamenti ambigui rispetto a situazioni-limite quali ad esempio i numerosi attentati intimidatori che ha subito in questi anni l’imprenditore Vincenzo Restuccia;

occorre agire prontamente, dando un forte segnale di presenza e controllo della zona da parte di tutte le istituzioni che hanno competenza sul punto, sia per non scoraggiare le attività imprenditoriali esistenti, sia per non scoraggiare investimenti futuri sancendo un abbandono del territorio;

la tutela e attenzione nei confronti delle persone (che anche nell’opinione pubblica diventano simbolo di legalità e resistenza a ogni potere e logica criminale) costituisce non solo una risposta istituzionale efficace in una terra dove la simbologia è il vero messaggio, ma, nello stesso tempo, avalla nelle giovani generazioni un insegnamento di solidarietà e legalità che ripagherà oltre ogni previsione -:

quali misure intenda assumere il governo per contrastare estorsioni a danno delle imprese che operano nella legalità in Calabria in un clima di forti intimidazioni;

quale politica stia assumendo il Governo per garantire protezione e sicurezza alle persone impegnate in attività imprenditoriali e assoggettate quotidianamente a intimidazioni e attentati a persone e mezzi d’impresa;

con quali criteri le forze proposte alla sicurezza procedano e assicurino priorità all’azione di contrasto al racket delle estorsioni;

quali misure intenda assumere per non scoraggiare le attività di impresa in luoghi a forte densità criminale qual è la provincia di Vibo Valentia, nonché nell’intera regione;

quali misure siano state adottate a tutela dell’incolumità fisica delle persone che operano nell’impresa e dei propri familiari.

 

 

Question time Tassone.pdf








Lascia un commento