Giustizia: Mantini, inutili audizioni su riforma se Alfano va via

Roma, 1 giu. (TMNews) – “E’ inutile continuare con le audizioni sulla riforma Alfano se il ministro se ne va e le priorità sono altre”. Lo dichiara in una nota Pierluigi Mantini, deputato dell’Udc.

“Si possono seguire altre strade. Ad esempio l`Udc – prosegue – è disposta a migliorare la legge ordinaria sulla responsabilità civile della magistratura ed anche ad una parziale revisione della composizione del Csm ma la riforma Alfano non è più epocale. Ormai chiaro che le riforme urgenti della nuova fase politica sono quelle per lo sviluppo e il fisco e quelle istituzionali, compresa la nuova legge elettorale”.

“Se si vuole superare l`attuale condizione di debolezza del governo – conclude Mantini – nell`interesse del Paese occorre ridefinire l`agenda delle priorità con le opposizioni responsabili. Non possiamo trascorrere due anni con un programma di vendette di parte o misure elettoralistiche per le convenienze dell`attuale maggioranza sconfitta dal voto amministrativo”.

 










Lascia un commento