Emilia-Romagna: Galletti, Pd non si faccia condizionare

(AGENPARL) – Roma, 25 lug – “Sulla nomina della presidenza della commissione Pari Opportunità dell’Emilia-Romagna il Pd regionale deve scegliere se farsi condizionare dal ‘potere forte’ di alcuni gruppuscoli, che credono di rappresentare gli omosessuali, o se privilegiare i poteri deboli della società civile che in quella commission e vedono un’occasione per diminuire le disparità sociali.Mi riferisco al mondo della disabilità, alle famiglie con figli sempre più discriminate, al mondo del lavoro femminile e a tutti coloro che giornalmente faticano ad affermare i propri diritti. Lo diciamo subito: l’Udc non accetta logiche settarie in base alle quali esponenti del mondo cattolico non sarebbero a priori affidabili per ricoprire quella presidenza. E’ chiaro che dall’atteggiam ento del Pd emiliano-romagnolo discenderà anche un giudizio più complessivo: si vogliono ancora fare condizionare dalla sinistra estrema oppure vogliono diventare quel partito riformista e democratico in grado di colloquiare anche con un centro cattolico? Scelgano loro”.
Lo dichiara il vice presidente dei deputati Udc, Gian Luca Galletti.

 










Lascia un commento