Processo lungo. D’Alia: no a ddl ‘ammazza processi’

(DIRE) Roma 26 lug. – “Abbiamo votato contro il calendario perche’ non si puo’ concentrare in un giorno l’esame del ddl ‘ammazza-processi’ e quello sul decreto rimpatri”. Per questo “abbiamo chiesto tempi congrui e sollevato la questione di inammissibilita’ del testo licenziato dalla commissione giustizia. Il ddl infatti aveva come oggetto il rito abbreviato e l’ergastolo, dopo l’esame della commissione e’ diventato un’altra cosa”. Cosi’ il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia, lasciando la conferenza dei capigruppo. D’Alia spiega anche di aver chiesto che il ministro Maroni venisse in a riferire sugli immigrati e i centri di identificazione ed espulsione, ma “ci hanno detto di no”.










Lascia un commento