Ministeri/ Mozione Udc in Comune Monza per bloccare “farsa” Lega

Milano, 27 lug. (TMNews) – L’Udc brianzola ha depositato al Consiglio comunale di Monza una mozione contro la “farsesca inaugurazione degli uffici ministeriali alla Villa Reale”. L’obietto è quello di far condividere dall’assemblea monzese “le riserve e le preoccupazioni espresse dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nella contrarietà alle affrettate iniziative di decentramento ministeriale al Nord”. L’Udc punta inoltre a “impegnare il sindaco e l’amministrazione comunale “a desistere da ulteriori disponibilità per interventi di dubbia costituzionalità e di certa inefficacia che contribuiscono solo alla confusione e a svilire la necessaria coesione e concordia nazionale in un momento di grave difficoltà per l`economia del Paese”. L’iniziativa di Villa Reale, si legge in una nota, per l’Udc “contribuisce a peggiorare la già scarsa credibilità della politica, offende il buon senso, la dignità delle istituzioni e la concretezza del popolo brianzolo chiamato anch`esso a concorrere a politiche di rigore e severità per il pesante riequilibrio delle politiche di bilancio che richiedono ben altre rappresentazioni”. Il partito di Casini “pretende” inoltre che il sindaco “si assuma responsabilmente l’onere di informare il Consiglio Comunale, che nulla ha deciso a riguardo l`utilizzo della Villa Reale – scrive Alberto Garbo, coordinatore dei giovani Udc che hanno protestato davanti alla Villa Reale il giorno dell’inaugurazione ed estensore del dispositivo – e lo sollecitiamo già da ora ad assumere un atteggiamento più sobrio e responsabile, non essendo lui il proprietario di strutture pubbliche, svilite dalle necessità di propaganda di un partito”.










Lascia un commento