Fiat: Scanderebech, su progetto ‘Fabbrica Italia’ governo pilatesco

(9Colonne) Roma, 27 lug – “Con un atteggiamento pilatesco, privo di una politica economica e industriale nazionale, il governo Berlusconi si rende responsabile tanto quanto la Fiat della mancata realizzazione del progetto Fabbrica Italia e del futuro dei siti industriali”. Lo ha dichiarato il deputato dell’Udc Deodato Scanderebech durante il Question Time. “Mentre l’azienda festeggia in Brasile – ha sottolineato l’esponente centrista -, qui in Italia siamo caduti in una fase di stallo e di crisi profonda, soprattutto dopo la sentenza emessa dal tribunale di Torino. Marchionne non può permettersi certe dichiarazioni della serie ‘Se l’Italia non ci aiuta ce ne andremo’, perché la Fiat ha l’obbligo e il dovere morale di mantenere alto i livelli occupazionali in Italia. Occorre quindi pretendere dalla Fiat di procedere con la realizzazione del progetto Fabbrica Italia, realizzando le promesse fatte al governo sui 20 miliardi di investimento, del milione e 400mila macchine da produrre in Italia entro il 2014, del pieno utilizzo dei siti industriali presenti sul nostro territorio con particolare Mirafiori e l’ex Bertone, senza strumentalizzare una sentenza indiscutibile che dà maggior peso decisionale all’azienda del Lingotto”. (red)










Lascia un commento