Crisi: D’Alia, tocca a opposizioni salvare Paese

(ASCA) – Roma, 2 ago – ‘Questo Paese ha bisogno di una forte solidarieta’ nazionale e ha bisogno di fare le riforme indispensabili’. E’ la ricetta che, in un’intervista al quotidiano ‘L’Unita’, propone il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia, secondo il quale ‘in questa fase le opposizioni stanno dando una grande prova, esercitando una funzione di supplenza rispetto al governo’. ‘La via maestra – secondo D’Alia – e’ data dal patto per la crescita sottoscritto da tutte le forze sociali e imprenditoriali del paese. Quello e’ il centro del problema’. D’Alia torna a parlare della necessita’ di ‘un governo di solidarieta’ nazionale con dentro le principali forze politiche, perche’ sono necessarie scelte impopolari da sottrarre alla propaganda pre-elettorale: solo cosi’ ci si mette al riparo dalla speculazione’. In merito alla manovra, aggiunge il presidente dei senatori Udc, ‘la divisione tra Berlusconi e Tremonti non ha favorito la sua credibilita’. La dice lunga un premier che polemizza sui giornali con il ministro dell’economia, lo lascia solo a difendere una manovra e nemmeno partecipa al dibattito parlamentare. Se non ci fosse stata l’iniziativa di Casini e Bersani per una corsia preferenziale per l’approvazione della manovra la maggioranza starebbe ancora a litigare’.

Intervista_Unita.pdf








Lascia un commento