Immigrazione, intervento on. Tassone

Intervento del 2 agosto 2011

Signor Presidente, vorrei richiamare l’attenzione sua e del Governo, considerato che vi sono dei membri presenti ora in Aula, su una situazione che si sta facendo sempre più grave e drammatica: mi riferisco alle vicende di Isola di Capo Rizzuto, dove i tafferugli di ieri sera e gli scontri tra immigrati e forze dell’ordine hanno causato 25 feriti – 16 carabinieri, 8 agenti della Polizia di Stato, un finanziere – e la distruzione di 21 mezzi. Il clima al centro di accoglienza Sant’Anna, il CIE di Isola di Capo Rizzuto, si sta facendo sempre più incandescente, è stata occupata la strada statale 106 e anche questa mattina credo che si stia preparando e predisponendo un’altra manifestazione con uguale intensità e violenza. Avevamo già illustrato questi temi e questi problemi in un dibattito parlamentare con un confronto molto vivace e accesso e avevamo anche previsto alcune situazioni e disfunzioni che si andavano prefigurando; avevamo anche sollecitato un intervento e una capacità di controllo da parte del Governo, invece la situazione è stata un pò lasciata a fare il suo corso, senza nessun controllo, sfociando in situazioni di grande disagio, contestazione ed esplosione di rabbia. Cosa lamentano questi immigrati? La lungaggine delle pratiche per il riconoscimento del loro status di rifugiati politici. Si tratta del problema dell’immigrazione, delle tensioni che ci sono state anche in altre parti della Calabria, voglio ricordare Rosarno e le altre realtà come quella di Crotone. l’Espresso ha pubblicato un articolo in questi giorni che fotografa una situazione drammatica di immigrati a Crotone che vivono in barche in condizioni subumane di grande inciviltà che offendono la coscienza di un popolo che si dice moderno, avanzato e destinato ad avanzare sempre più sul terreno del progresso umano e dello sviluppo economico. Ritengo che si tratti di situazioni che devono essere evidenziate, signor Presidente, io cosa dovrei chiedere? La presenza del Governo. Ovviamente rimane poco tempo fino al termine di questa stagione dei lavori parlamentari, ma non c’è dubbio che se ci fosse nel corso della seduta una comunicazione, senza fare il punto degli interventi per gruppo, sullo stato della situazione di Isola di Capo Rizzuto da parte del Governo, ciò dimostrerebbe una grande sensibilità ma soprattutto una grande attenzione verso i problemi della Calabria e degli immigrati presenti a Isola di Capo Rizzuto, Crotone e non solo in questa realtà.










Lascia un commento