Crisi: Casini, governo si svegli sa dove trovarci

(AGI) – Roma, 4 ago. – “La riunione di oggi tra le opposizioni e le parti sociali ha un valore simbolico: l’opposizione c’è, le parti sociali ci sono, il governo speriamo ci sia e si svegli, si dia una mossa e non perda la pausa di agosto per assumere provvedimenti immediati”. Il leader Udc, Pierferdinando Casini, commenta cosi’ l’incontro con le parti sociali appena terminato. Casini assicura che finora il governo non ha contattato le opposizioni: “no, noi abbiamo espresso proposte e disponibilita’ ma il governo non ci ha contattato. I nostri numeri ce li ha. A noi sta a cuore il Paese, non e’ il momento di fare fazioni ma bisogna essere in primo luogo italiani”. L’incontro di oggi, ha spiegato il leader Udc, “serve a dire al governo che l’opposizione e le parti sociali ci sono e a spingere perche’ si prendano subito provvedimenti”. Ma lei crede che il governo sia in grado di reagire? “C’e’ il timore che non sia cosi’, oggi noi evitiamo di continuare nella litania delle dimissioni del governo, visto che c’e’, nonostante a noi non piaccia, almeno governi: Se si limita a guardare fuori e a dire la’ fuori c’e’ la tempesta, non si fanno passi avanti”. “Noi – ha detto Casini all’unisono con il leader dell’Api Francesco Rutelli – votiamo contro la fiducia al governo ma nessuno di noi appartiene alla schiera di chi dice che se il Paese va male e’ meglio per l’opposizione”.










Lascia un commento