Crisi: Buttiglione, governo si e’ autocommissariato

(9Colonne) Roma, 8 ago – “Noi abbiamo chiesto le dimissioni di Berlusconi e le chiediamo ancora. Ma la verità è che il premier non è più al comando. L’Italia è in amministrazione controllata. Noi collaboriamo non con Berlusconi ma con l’Europa per salvare il Paese sperando che Berlusconi non si metta di mezzo”.

Lo afferma Rocco Buttiglione, presidente dell’Udc, con un’intervista al quotidiano online Affaritaliani.it: “Il governo si è autocommissariato. Se fai troppi debiti ti mettono in amministrazione controllata, ma non è colpa dell’Europa. Le misure che chiede l’Europa sono quelle che chiediamo noi.

Alfano parla tanto del Partito Popolare Europeo, ma la dottrina economica del Ppe e quindi le misure che da questa discendono, sono quelle che chiedevamo da tempo e che il governo si è rifiutato fino ad ora di fare. Ora sarà costretto a prenderle perché i governi europei glielo impongono”. L’ipotesi di un governo tecnico è in campo? “Siamo diffidenti: il problema è politico. Questo vuol dire avere una maggioranza ampia, possibilmente la quasi totalità del Parlamento che accetti le misure necessarie per il bene del Paese”. Esclude quindi una entrata dell’Udc nel governo: “Si dice e si pensa male: l’Udc è disposta a sostenere il Paese e per questo a fare in modo ancora più convinto la sua politica repubblicana. Mi sentirei di escludere l’entrata dell’Udc in questo governo. Se si facesse un altro governo di solidarietà nazionale, che da tempo chiediamo, sarebbe diverso. Ma vorrei sottolineare una cosa. La solidarietà nazionale la stiamo già facendo: le vere grandi decisioni si stanno prendendo in un tavolo di solidarietà nazionale virtuale in cui si assiste a una triangolazione tra Europea, parti sociali e maggioranza e opposizione con una predominanza dell’Europa. Il governo è diventato molto meno importante e sta lì per fare quello che questo tavolo decide. Per questo ha poco senso entrare in questo governo. Certo, se si facesse un altro governo sarebbe meglio ma questa ipotesi per ora non la vedo”.

 

 

 










Lascia un commento