Crisi: Casini, parole Tremonti? Capito di più leggendo giornali

(ANSA) – ROMA, 11 AGO – ‘Ringrazio Tremonti per la cortesia di essere venuto a riferire alle Camera, non per la sostanza.

Spero che abbia le idee cosi’ chiare che non ce l’abbia voluto dire. Avevo capito di piu’ dalla lettura giornali che da quello che ho sentito oggi’. Lo ha detto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, nel prendere la parola in commissione a Montecitorio, dopo l’informativa del ministro Giulio Tremonti.

‘Da questa porta stretta o bassa dobbiamo passarci tutti – ha esordito Casini – Io pero’ ho la sensazione che quando ci apprestiamo tutti assieme a questo dibattito e parliamo della situazione economica difficile, ci dividiamo in due grandi aree: chi ritiene che la situazione internazionale accomuni tutti e che pertanto l’Italia e’ ne’ piu’ ne’ meno come gli altri Paesi; e chi e’ convinto che e’ vero che esiste una tendenza generale, ma esiste una condizione di difficolta’ accentuata per l’Italia e in questi anni c’e’ stato un tentativo di minimizzare, banalizzare, che non ha aiutato a prendere coscienza’.

Casini ha elencato alcuni degli errori del governo: ‘Era affrettata e demagogica la decisione sull’Ici per la prima casa. Sono stati errori le perdite di tempo. Ora c’e’ la grandissima responsabilita’ di dare risposte immediate’.(ANSA).

 










Lascia un commento