Manovra: Casini, così e’ una stangata iniqua invotabile

(ANSA) – ROMA, 15 AGO – ‘Per noi e’ invotabile, non e’ nel novero delle cose possibili.: chiede sacrifici al ceto medio e alle famiglie’, e a chi nella ‘vita non ha mai evaso dieci lire’. Lo sostiene il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini che in un’intervista al Corriere della Sera chiede modifiche alla manovra, definendola ‘iniqua’. Quindi, osserva, ‘se il governo vuole la collaborazione dell’Udc del Terzo polo, va cambiata profondamente’ e si arrivera’ ‘a un voto diverso dal no, che potrebbe essere solo l’astensione’.

I punti da modificare – ‘lavoreremo a colpi di emendamenti gia’ al Senato’, dice – sono chiari nei pensieri di Casini: ‘spazzare’ via ‘il contributo di solidarieta” – ritenuto ‘una tassa che renda equa la patrimoniale’ – e salvaguardare la ‘platea del ceto medio’. Si potrebbe poi inserire ‘la riforma delle pensioni’ e alzare l’Iva. Quanto ai tagli ai costi della politica, il leader dell’Udc si chiede come si possano ancora sottrarre ‘risorse per la sicurezza dei militari impegnati in missioni di pace’, mentre ‘i tagli agli enti locali, poi, ricadono tutti sul sociale’ con le regioni che dovranno alzare le aliquote e imporre altre tasse locali. Ma, rivela, ‘ci sono cose che abbiamo apprezzato’ come le liberalizzazioni e la tassazione delle rendite al 20%, l’accorpamento dei comuni; mentre sulle province ‘fa ridere’ che, per esempio, in Liguria resti solo Genova.

Pier Ferdinando Casini dice di non essere ‘appassionato dei contrasti tra Berlusconi e Tremonti’, che gli sembrano ‘i ladri di Pisa che litigano di giorno e rubano insieme di notte’. Chi pensa all’ostruzionismo’in una situazione di questo tipo – spiega poi – e’ semplicemente irresponsabile’. Ma a chi pensa ad allargare la maggioranza, Casini risponde che e’ ‘una cosa ridicola. Il bilancio del governo e’ fallimentare, perche’ dovremmo essere attratti dal baratro?’. Infine chiude parlando del governo di larghe intese: ‘E’ l’unica prospettiva seria per un Paese in queste condizioni’. (ANSA).

 

 

Intervista a Pier Ferdinando Casini. Ora è invotabile. Modifiche serie e ne riparliamo.pdf








Lascia un commento