Manovra bis: Mantini, da rivedere su province e piccoli Comuni

(ASCA) – Roma, 19 ago – ‘L’Udc ritiene indispensabile la semplificazione degli enti locali che generano caste e costi pubblici non essenziali. Ma la manovra proposta dal governo, sotto il segno dell’emergenza, rischia di essere inefficace e sbagliata perche’ l’abolizione delle Province si deve fare con norma costituzionale e per i piccoli comuni cio’ che pesa e’ l’assenza dell’unione obbligatoria dei servizi non certo i costi, irrisori, di consiglieri e assessori’.
Lo dichiara in una nota il responsabile delle riforme istituzionali dell’Udc, Pierluigi Mantini.

‘Occorre un modello di governance coerente con il principio di sussidiarieta’ verticale e piu’ ragionevole. Le nostre proposte sono state inascoltate e si e’ preferito giocare con il federalismo. Ora ripresenteremo le nostre correzioni al Senato per fare riforme serie e durature e non annunci di propaganda’, conclude Mantini.










Lascia un commento