Manovra, Casini: Servono riforme strutturali, intervenire su pensioni

Roma, 20 AGO (il Velino/AGV) – “Si possono anche vendere, alienare pezzi di patrimonio dello Stato, ma l’Europa ci chiede una manovra strutturale, e qui di strutturale non c’e’ nulla”.
Il leader dell’Udc Pierferdinando Casini, ospite di Skytg24, commenta cosi’ l’ipotesi di un piano di dismissioni del patrimonio pubblico.

Secondo l’esponente centrista – che si dice d’accordo con quanto sostenuto da Formigoni, Scajola e dai frondisti del Pdl, che hanno “idee non distanti dalle nostre” – sarebbe meglio intervenire sull’innalzamento dell’eta’ pensionabile: “Questa e’ una riforma strutturale – sottolinea – questa e’ un’idea che non interviene solo sul risparmio di oggi ma anche su quello dei prossimi anni”. Casini boccia infine la proposta che la Chiesa torni a pagare l’Ici. “C’e’ chi ritiene che la Chiesa sia un impiccio per la societa’ italiana e chi ritiene che sia un elemento di aiuto, ricchezza, solidarieta’, soccorso dei bisognosi. Non si puo’ fare la contabilita’ con i beni della Chiesa con dei criteri che non tengano presente questa grande missione sociale della Chiesa italiana”. 










Lascia un commento