Bossi: Libè, ormai al potere rinnega origini e difende manovratore

ROMA (ITALPRESS) – “Bossi e’ a ormai in un angolo e senza argomenti politici. Pretende il silenzio e, dunque, il fastidio maggiore gli viene ovviamente da coloro che hanno proposte serie e, nonostante la stagione delle parolacce, continuano a fare vera politica”.
Lo afferma in una nota il deputato e responsabile Enti locali dell’Udc, Mauro Libe’.
“In primis quindi Casini – prosegue l’esponente centrista – che infastidisce il leader del Carroccio dimostrando giorno per giorno che noi le proposte le abbiamo davvero, mentre la Lega, nel vuoto di idee, continua ad alzare bandiere alle quali non crede piu’ nessuno”.

“La Lega – conclude Libe’ – rinnega tutte le ragioni, da noi non condivise, della propria nascita. Ora si capisce bene perche’ allora difendeva la magistratura e la stampa che servivano per aprire il campo. Oggi, conquistato un potere che non vuole piu’ lasciare, attacca tutti coloro che con le idee e con l’azione disturbano il manovratore. Purtroppo per lui, pero’, il manovratore non si e’ accorto che i cittadini gli stanno ritirando la patente”.










Lascia un commento