Bossi, Buttiglione: bene Berlusconi, ma arriva in ritardo

(9Colonne) Roma, 23 ago – “Mi pare un intervento doveroso e arrivato con moltissimo ritardo. Al di là della scelta felice del tema, perché il problema è l’Italia, Berlusconi coglie un clima nuovo rafforzato dal discorso di Napolitano a Rimini”.
Intervistato da Repubblica, il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione commenta così le parole che Berlusconi ha rivolto a Umberto Bossi sull’Italia che “c’è e ci sarà sempre”.

Secondo Buttiglione, “non è più tempo di buffonate né di una politica fatta per rassicurare spezzoni di elettorato.La Lega continua a dire non si tocca qui non si tocca lì, ma così affondiamo tutti”.
“Berlusconi – continua Buttiglione – abbia il coraggio di fare quello che serve al Paese, di parlare seriamente di pensioni, e troverà i voti che gli servono. Ma se chiediamo ai poveri di lavorare più a lungo dobbiamo chiedere ai ricchi di pagare di più. L’idea di un contributo sul capitale non è una cosa da demonizzare perché tanti eludono l’imposta sul reddito mentre da un’imposta sui capitali non si scappa”.
Infine, per Buttiglione non è più tempo di parlare di centrodestra: “Serve un partito che tenga dentro mondi vitali, Confidustria, Confcommercio, l’associazionismo cattolico. Bisogna lavorare per costruire una nuova rappresentanza politica. Quella cui siamo abituati, ormai, è consunta”. 










Lascia un commento