Manovra: D’Alia, Calderoli ‘signor no’, Lega conservatrice

No a abolizione province difende privilegi amministratori padani

Roma, 25 ago. (TMNews) – “Altro che forza del cambiamento: la manovra sta dimostrando che i veri conservatori sono i leghisti e Calderoli è sempre più un ‘signor no'”.
Lo dice in una nota il presidente dei senatori dell’Udc, Gianpiero D’Alia commentando le parole del ministro per la Semplificazione sull’abolizione delle province.

“Dopo averci regalato il cosiddetto ‘federalismo fiscale’ che scasserà i conti degli Enti locali – conclude D’Alia – ora il Carroccio si arrocca per non scalfire i privilegi di tanti amministratori ‘padani'”.










Lascia un commento