Libia: Buttiglione, insorti non cedano a tentazioni vendetta

(ANSA) – ROMA, 28 AGO – ‘Siamo stati tra i primi in assoluto a sostenere ed appoggiare la richiesta di liberta’ venuta dal popolo libico e a riconoscere piena legittimita’ al tentativo di liberarsi da un tiranno. Ma proprio per questo abbiamo le carte in regola e il dovere morale di chiedere agli amici insorti libici di non cedere alle tentazioni di vendetta, a inutili stragi, a esecuzioni senza giusto processo, a bagni di sangue’. Lo dice il presidente dell’UDC Rocco Buttiglione. ‘E’ il momento di dimostrare che il futuro sara’ migliore del passato. Vogliamo collaborare affinche’ la Libia possa diventare un grande Paese libero e democratico, e questo non puo’ iniziare mostrando alla comunita’ internazionale lo spettacolo di efferati massacri. La nostra coscienza cristiana non lo puo’ accettare’, conclude Buttiglione.










Lascia un commento