Bagnasco: Carra, necessaria nuova stagione dei doveri

(ANSA) – ROMA, 29 AGO – “C’è un filo logico che unisce le tre omelie del Cardinal Bagnasco per la solennità della Madonna della Guardia”. Lo dichiara il deputato dell’Udc Enzo Carra.

“E’ il richiamo – continua Carra – ad un nuovo senso del dovere, soprattutto nella vita politica. Come in altri momenti, non si uscirà dalla crisi senza quella “conversione culturale e sociale” invocata da Bagnasco. Una crisi che non è solo economica, ma ideale e dai confini di eccezionale ampiezza, richiede un enorme sforzo collettivo. Si tratta di mettere in campo una forza almeno pari alla gravità della questione morale in politica “come in tutti gli altri ambiti””.

“Se non saremo capaci di far nascere un nuovo senso del dovere – conclude il deputato centrista – allora anche la ‘stagione dei diritti e delle libertà’, come direbbe Aldo Moro, si rivelerà effimera. Certo, la questione morale non potrà essere affrontata finch‚ si penserà di liquidarla individuando qualche capro espiatorio. Del resto, la questione, secondo la giusta osservazione di Bagnasco, non riguarda “solo le persone ma anche le strutture e gli ordinamenti”. (ANSA).










Lascia un commento