Manovra: Lusetti, un grave errore punire le cooperative

Roma, 30 AGO (il Velino/AGV) – “I leader della maggioranza sono soddisfatti? Dovrebbero andare un po’ tra la gente per vedere se la pensa allo stesso modo”. Lo afferma in una nota il deputato Udc Renzo Lusetti. “Ce l’hanno messa tutta per partorire una manovra dettata piu’ dalla necessita’ di trovare la quadra al loro interno che da quello spirito riformatore che il Paese e i mercati internazionali si attendevano. Il risultato un provvedimento fantasioso frutto di compromessi politici al ribasso e privo di scelte coraggiose: sono state di nuovo attaccate le pensioni con criteri iniqui e discriminatori – aggiunge il deputato centrista – i tagli alla politica sono stati di fatto rinviati alle calende greche con dei futuri disegni di legge costituzionale ed stato tolto il contributo di solidarieta’ per i redditi alti, che poteva almeno essere rivisto al rialzo e che invece rimasto per gli statali. Come se non bastasse dal cilindro spuntato anche il taglio delle agevolazioni alle cooperative, un modello che ha dimostrato di funzionare bene e di essere fonte di occupazione anche in tempi di crisi, ma che evidentemente non piace a questo governo, forse – conclude Lusetti – perche’ animato da falsi pregiudizi ideologici”.










Lascia un commento