Manovra bis: Casini, qui si sta scherzando con il fuoco

(ASCA) – Labro (Ri), 1 set – Sulla manovra ‘hanno cambiato idea 3 o 4 volte. Qui si sta scherzando con il fuoco. Le entrate sono molto figurative e ballerine rispetto a quanto ci chiede l’Ue’. Lo afferma il leader Udc, Pier Ferdinando Casini, dal palco della Festa nazionale dell’Api.
Per esempio, aggiunge il leader centrista, ‘siamo passati da una chiusura certa delle piccole Province a un rinvio improbabile. I tagli alla politica c’erano e sono stati rinviati. Si e’ inventato il tema della pensioni, un’altra follia di dubbia costituzionalita”.
Casini comunque ribadisce la disponibilita’ a discutere in Parlamento ‘costruttivamente’ e parla delle proposte per combattere l’evasione fiscale, definendole ‘intendimenti lodevoli’. ‘Ma se quello che propongono loro lo avesse pensato Visco – puntualizza – avrebbero fatto una canizza immensa. In ogni caso noi siamo disponibili a fare di tutto contro l’evasione fiscale, certamente pero’ coinvolgendo i comuni e chiunque possa dare una mano’. Infine, Casini ha chiesto che la manovra ‘non colpisca il ceto medio’, rimarcando di ‘andare a colpire chi non paga le tasse’.

 

 

 










Lascia un commento