Roma: Onorato, con danni a fontana Piazza Navona si e’ passato il segno

Roma, 3 set. – (Adnkronos) – “Ma dietro le telecamere della sala di controllo del Campidoglio c’e’ solo un videoregistratore? A che cosa servono i video, solo per i riconoscimenti a posteriori? E’ evidente che non rappresentano un deterrente. E’ possibile che non si riesca a mettere in campo un efficiente sistema di sorveglianza, che garantisca un intervento diretto delle forze dell’ordine?’.
Lo afferma in una nota Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio in merito al danneggiamento della Fontana del Moro a Piazza Navona.

‘La verita’ e’ che si e’ passato il segno, la citta’ e’ una zona franca dove vandali e scippatori si sentono liberi di fare quello che vogliono – prosegue – Se si puo’ compiere uno scippo a 100 metri dalla residenza del presidente del Consiglio e se si possono lanciare sampietrini contro i monumenti in pieno giorno significa che non c’e’ paura di essere sorpresi o puniti”.

“E’ evidente – aggiunge Onorato – che la situazione e’ ormai sfuggita di mano: Alemanno dica chiaramente quali garanzie ha ricevuto dal governo dopo il suo incontro con il ministro Maroni. A Roma servono piu’ fondi, piu’ uomini e piu’ mezzi per garantire un continuo ed efficiente controllo sul territorio e per far fronte a questa escalation di violenza, criminalita’ e vandalismo’.










Lascia un commento