Manovra: Libè, troppa commistione tra enti locali e politica

(DIRE) Roma, 8 set. – “Sono anni che nel nostro partito parliamo di responsabilita’, ma sappiamo che e’ un concetto difficile da trasferire nell’amministrazione degli Enti locali, perche’ e’ grande e diffusa la voglia di piacere e di andare incontro ai desideri dei cittadini a ogni costo. Salvo poi far ricadere sugli stessi cittadini le conseguenze di scelte sbagliate”. Cosi’ il deputato e responsabile Enti locali dell’Udc, Mauro Libe’, ha introdotto a Chianciano l’Assemblea degli Enti locali. “Un conto – ha aggiunto l’esponente centrista – e’ l’amministrazione, un altro e’ la politica. Da anni, pero’, questa necessaria separazione e’ stata messa da parte e oggi, quando finalmente tanti amministratori anche di centrodestra si sono schierati contro il Governo, si pagano le conseguenze di un’eccessiva commistione tra ruoli diversi. Nel tempo, infatti, si sono depauperate le risorse destinate agli Enti locali senza che gli amministratori abbiamo difeso come avrebbero dovuto gli interessi dei cittadini amministrati”.










Lascia un commento