Università: Studicentro, ministero faccia mea culpa su test ammissione

(AGENPARL) – Roma, 12 set – “Il ministero deve recitare un mea culpa sui test di ammissione di quest’anno e annullare tutte quelle prove invalidate dalla scarsa professionalità di Viale Trastevere” questo dichiara Virgilio Falco, portavoce nazionale di StudiCentro, l’organizzazione studentesca dell’UDC.

“Dopo l’errore abominevole di chiedere agli aspiranti dottori quali siano i gusti tipici serviti nella grattachecca della Sora Maria a Roma, abbiamo ricevuto una segnalazione da Brescia dove, per via di un errore di impaginazione, 4 domande non sono state correttamente stampate sui quiz per le professioni sanitarie, riducendo il punteggio massimo da 80 a 76 punti, producendo grave pregiudizio alle prove effettuate. Noi chiediamo” continua Falco “che il ministero si assuma le proprie responsabilità per quanto sta accadendo in tutta Italia e che prenda congrui provvedimenti contro chi ha concorso ad inquinare questi concorsi di ammissione” conclude la nota del movimento StudiCentro.










Lascia un commento