Caso Tarantini: Casini, premier ha il dovere di andare dai magistrati

Roma, 14 set. – (Adnkronos) – “Il presidente del Consiglio, se i magistrati lo chiamano, ha il dovere di andare”. Lo ha spiegato Pier Ferdinando Casini parlando, a ‘La telefonata’ su Canale 5, della richiesta della Procura di Napoli di sentire Berlusconi come testimone nell’ambito del caso Tarantini-Lavitola. “Si sarebbe fatto meno clamore e questa coincidenza europea e’ sui generis -ha aggiunto il leader Udc riferendosi alla missione di Berlusconi a Bruxelles di ieri-. La lienarita’ di comportamento premia sempre. Se lo chiamano come testimone e’ chiaro che deve andare. Questi palleggiamenti finiscono per essere negativi prima di tutti per il presidente del Consiglio”.










Lascia un commento