Governo: Cesa ad Alfano, niente casa moderati se Berlusconi candidato

Roma, 16 set. (Adnkronos) – ‘Se Alfano prima lancia un appello al centro per costruire la casa dei moderati e nello stesso tempo dice che Berlusconi deve essere il candidato premier nel 2013, mi sembra difficile realizzare questo obiettivo. Se non c’e’ un cambiamento del governo e il Pdl non ha il coraggio di cambiare le cose e dar vita a un esecutivo diverso e a un nuova coalizione, non si va da nessuna parte’. Lo sottolinea Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc, in una intervista trasmessa in diretta sul sito Ign del Gruppo Adnkronos.

In questo clima di grandi manovre in vista del ‘dopo-Berlusconi’, Cesa assicura: ‘Il Terzo Polo pensa ad andare avanti facendo un’opposizione responsabile come e’ capitato in occasione dell’ultima manovra, anche non ci piaceva. Dobbiamo essere costruttivi: se questo governo dovesse fare delle cose positive, dobbiamo dare una mano al Paese piu’ che al governo e continuare su questa strada’.

Cesa annuncia: ‘Abbiamo programmato per i prossimi mesi tre iniziative e poi daremo vita a dei coordinamenti regionali, perche’ c’e’ bisogno di cambiare questo sistema’.










Lascia un commento