Casini si mobilita per salvare convento Cappuccini

(ANSA) – PORRETTA TERME (BOLOGNA), 19 SET – Il leader dell’ Udc Pierferdinando Casini e’ salito a Porretta Terme, cittadina dell’Appennino bolognese, per partecipare ad un’iniziativa per salvare dalla chiusura lo storico convento dei frati Cappuccini.
Il convento, aperto dal 1864, rischia la chiusura per una decisione del Padre provinciale: ha infatti deciso di trasferire in un’altra struttura i due frati che sono rimasti a presidiare il convento, per contrastare la crisi delle vocazioni.
L’effetto di questa scelta sarebbe, inevitabilmente, la chiusura del convento, decisione contro la quale l’intero paese si e’ mobilitato. Anche l’ex presidente della Camera ha voluto far sentire la sua vicinanza a questa iniziativa.

‘Io – ha ricordato Casini – venivo qui da bambino con mio nonno e mio papa’, e’ un ritorno alla mia giovinezza. Il fatto che tutti si mobilitino per questo convento, non solo credenti, ma anche non credenti e persino qualche miscredente, significa che l’identita’ cristiana del nostro Paese e’ forte e che la ricchezza della Chiesa e’ un elemento di grande potenzialita’ per l’Italia. Credenti e non credenti, anche con gesti come questo, danno una grande testimonianza della ricchezza della Chiesa, per il nostro Paese e, in questo caso, per Porretta’.










Lascia un commento