Manovra: De Poli, intervenga Mr. prezzi

(ANSA) – ROMA, 20 SET – ‘Come accadde con l’introduzione dell’euro, anche con l’aumento dell’Iva previsto dalla recente manovra, il rischio principale che e’ dietro l’angolo si chiama ‘arrotondamenti selvaggi’ ‘. A lanciare l’allarme e’ Antonio De Poli, deputato e portavoce nazionale Udc, che lancia un appello affinche’ intervenga il Garante per la sorveglianza dei prezzi ‘in modo da difendere i cittadini dagli effetti deleteri di una manovra che rischia di tramutarsi in una clamorosa beffa’.

‘Oltre al danno anche la beffa – attacca De Poli -: dai pedaggi autostradali alle Rc auto il rischio e’ concreto e riscontrabile da tutti. Dalle bollette di luce e gas gli arrotondamenti rischiano di far schizzare in alto il costo della vita delle famiglie. A pagarne le conseguenze sono i consumatori e cosi’ come accadde con il caro-euro siamo di fronte a un’ondata speculativa e di aumenti selvaggi che rischia di colpire mortalmente il potere d’acquisto delle famiglie. Gia’ da mesi – prosegue l’esponente dell’Unione di centro – siamo di fronte a un’inarrestabile caduta del potere d’acquisto, con la nuova manovra di Lega e Pdl si rafforzera’ il trend negativo dei consumi. Dal caro-benzina alle Rc auto, gli aumenti selvaggi faranno male perche’ colpiranno beni e servizi indispensabili per la vita delle famiglie. Ora sono in tanti a temere un effetto-valanga sui prodotti alimentari’.

‘E’ urgente e indispensabile un monitoraggio attento e costante da parte dei Garanti di competenza a difesa dei cittadini e delle famiglie, ovvero del ceto medio e produttivo del Paese i cui interessi sono stati irresponsabilmente ignorati dal Governo guidato da Pdl e Lega’, conclude De Poli. (ANSA).










Lascia un commento