Bagnasco: Casini, rinnovare impegno cattolici, no vecchi schemi

(ANSA) – ROMA, 28 SET – ‘La partecipazione dei cattolici deve essere aggiornata, nuova. C’e’ bisogno dei democratici cristiani e di rinnovare l’impegno dei cattolici in politica, per costruire una politica che sia fondata sulle grandi idealita’, perche’ quello attuale e’ diventato un mercato indecente in cui tutto interessa, salvo il bene del Paese’.

Cosi’ il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, a margine di un convegno all’Istituto Luigi Sturzo sulla ‘esperienza dell’internazionale Dc nel XX secolo’.

Casini dice pero’ ‘no ai vecchi schemi’. ‘E’ chiaro – spiega – che le forme della presenza cattolica devono essere aggiornate: non puo’ trattarsi della riproposizione di quelle pagine grandi che furono della Dc di Moro e De Gasperi’.

‘Le stagioni cambiamo e bisogna adeguarsi ai cambiamenti – aggiunge il leader Udc – ma tornare alle sorgenti e’ importante: e’ una stagione triste quella che si avvia a finire e dobbiamo evitare di ricostruire sulle sabbie mobili il futuro dei democratico cristiani’.

‘Non e’ un caso – sottolinea Casini, con riferimento alle parole pronunciate dal presidente della Cei Angelo Bagnasco – che la Chiesa ci richiami a ritrovare la politica alta, costruita sui valori, e abbattere le barriere di egoismo e individualismo che stanno distruggendo le societa’ contemporanee. E’ molto importante la coincidenza – aggiunge – tra la celebrazione della storia dell’unione internazionale dei democratico cristiani e il richiamo della Chiesa italiana, che si dimostra grande ricchezza e forza per tutti noi’.

‘Dobbiamo dire ai giovani – conclude il leader Udc – che la politica non e’ solo la cosa triste che sta emergendo sui giornali, ma e’ una cosa nobile, costruita su valori e grandi idealita’, se risponde alle esigenze del Paese, senno’ e’ una cosa degradata’. (ANSA).

 

 










Lascia un commento