Puglia: Longo, possibile presenza clan in trasporto rifiuti da Campania

(ASCA) – Bari, 28 set – Il consigliere dell’Udc alla Regione Puglia Peppino Longo ha lanciato un allarme sulle possibili infiltrazioni di clan malavitosi nel trasporto dei rifiuti dalla Campania verso il sito di Statte, in provincia di Taranto, dopo lo ‘stop’ di ieri imposto dalla Regione Puglia a sei tir provenienti dall’impianto di Giugliano.

Il consigliere Longo ha spiegato che i sei camion ‘non hanno superato i check-in predisposti da polizia municipale e carabinieri presso il sito di Statte’ e ha sottolineato il fatto che trasportassero ‘180 tonnellate di rifiuti privi peraltro della copertura rigida, cosi’ come previsto dagli accordi.

Cio’ prefigura, come ipotizzato dalla stessa magistratura partenopea, che i clan malavitosi si stiano attivando nel traffico illecito di rifiuti’.

‘Insomma – ha proseguito Longo – c’e’ il pericolo che gli sversamenti, avvengano non sulla base di accordi istituzionali, ma con accordi sottobanco tra le ditte.

Tempestivo, occorre dirlo, l’intervento della Regione Puglia, che ha peraltro sospeso l’attivita’ della Italcave di Taranto, addetta a smaltire i rifiuti speciali di provenienza campana’.

‘Qualche cuore tenero – ha aggiunto l’esponente dell’Udc in via Capruzzi – ha deplorato che lo stop agli sversamenti, con la spedizione al mittente della spazzatura, stia incrinando la solidarieta’ che i pugliesi hanno dimostrato nei confronti dei cugini campani. Per quel che mi riguarda, la solidarieta’ va dimostrata in primis ai nostri corregionali, ai quali non va ammorbata ulteriormente l’aria.

Gia’ parecchio inquinata, come e’ noto’.

 

 

 

 

 

 

 










Lascia un commento