Sanità: Binetti, governo sia coerente, valorizzi la ricerca

(DIRE – Notiziario Sanita’) Roma, 29 set. – “Il via libera alla legge sulla sperimentazione clinica e la riforma degli ordini delle professioni sanitarie presuppone che la ricerca ottenga davvero dal governo l’impulso necessario ad uscire dalle sacche della burocratizzazione aprendo per i giovani nuovi spazi di impegno professionale a vantaggio della salute di tutti. Ci auguriamo ora che l’esecutivo, ottenuta la delega, sia coerente con gli impegni assunti in aula e favorisca un serio lavoro di ricerca clinica per garantire ai pazienti i migliori farmaci possibili”. Lo afferma in una nota Paola Binetti, deputata dell’Udc.

“Occorre valorizzare la creativita’ scientifica dei giovani, la loro capacita’ di assumere un punto di vista diverso e meno conformista, senza nulla concedere- sottolinea l’esponente centrista- a una curiosita’ superficiale e pericolosa. Dopo i tagli inferti anche a un settore primario come la salute, dimenticare che la sperimentazione costituisce un’entrata aggiuntiva e alternativa per l’amministrazione sanitaria sarebbe un errore di estrema gravita’, tanto piu’ se consideriamo che la sperimentazione comporta notevoli vantaggi anche in termini di formazione continua per il personale interno”.

 










Lascia un commento