Lavoro, Alenia: Onorato, Alemanno alzi la voce col governo

(DIRE) Roma, 30 set. – “La Lega Nord continua a scippare Roma, e il Sindaco Alemanno non riesce ad evitare i colpi. Dopo i tagli dei trasferimenti statali, l’aliquota Irpef piu’ alta d’Italia, il boicottaggio del Festival di Roma, il rischio pedaggio sul Gra, il piano per portare la Consob a Milano, ci mancava solo lo spostamento in Lombardia e Piemonte degli uffici romani di Alenia! Un altro colpo al cuore per l’economia e l’occupazione della Capitale. Ma e’ mai possibile che Alemanno non sapesse nulla del piano di ristrutturazione di un’azienda che fa capo al Tesoro, e quindi a Tremonti? Quanti altri provvedimenti contro la loro citta’ gli eletti del Pdl di Roma saranno disposti a votare prima di svegliarsi? È ora che Alemanno alzi la voce all’interno del suo partito, e che batta i pugni sul tavolo del governo: i cittadini si aspettano risposte concrete da un sindaco che, pochi giorni fa, ha affermato che gli interessi della Capitale devono venire prima delle indicazioni dei partiti. Staremo a vedere”. Lo afferma in una nota Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio.

 










Lascia un commento