Cuba: Casini, non cali silenzio su lotta per libertà

(AGI) – Roma, 5 ott. – Un appello agli organi di informazione perche’ non cali il silenzio su chi chiede libere elezioni a Cuba, per questo e’ stato arrestato e ora e’ esule. A lanciarlo e’ Pier Ferdinando Casini in una conferenza stampa con i rappresentanti del Movimento cristiano Liberacion, ricevuti stamane dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, e che nel pomeriggio vedranno il presidente del Senato, Renato Schifani.

“Oggi si uccide anche con il silenzio – ha detto il leader Udc – Evitiamo che significhi abbandono di chi lotta per Cuba libera”. Alle forze governative cubane “chiediamo il referendum e libere elezioni”, ha aggiunto Casini, sottolineando “lo sforzo di uomini straordinari che hanno lasciato tutto e sono in giro per il mondo perche’ hanno osato manifestare contro un regime illiberale”.










Lascia un commento