Intercettazioni: Rao, ora come ora voto Udc e’ contrario

(ANSA) – ROMA, 5 OTT – ‘Noi abbiamo dimostrato la nostra disponibilita’. Speravamo che la maggioranza lo capisse e si rendesse conto che quell’emendamento non avrebbe trovato il nostro favore. E invece sono andati avanti per la loro strada, approvando a maggioranza l’emendamento Costa. Quindi, ora come ora il nostro voto sull’intero provvedimento non puo’ che essere contrario’. Il deputato dell’Udc, Roberto Rao, spiega cosi’ perche’ il Terzo polo prende le distanze dal ddl intercettazioni e sostiene la decisione del presidente della commissione Giustizia della Camera, Giulia Bongiorno, di rassegnare le dimissioni da relatore del provvedimento.

‘Ora il cammino di questo testo – aggiunge – diventa senz’altro piu’ complesso. La Bongiorno, molto correttamente, aveva gia’ avvertito ieri che in caso di stravolgimento del testo avrebbe rassegnato le sue dimissioni da relatore. E cosi’ ha fatto’. ‘Ma questo – assicura – non ritardera’ neanche i tempi di esame del ddl, perche’ comunque loro hanno gia’ detto che vogliono continuare la discussione generale gia’ domani in aula, per poi andare al voto la prossima settimana’.

‘Noi voteremo contro l’emendamento Costa e contro ogni altra proposta di modifica che andra’ verso il recupero del testo Mastella. Noi diciamo ‘no’ ad ogni tentativo di comprimere il diritto all’informazione che invece e’ garantito costituzionalmente’.

‘L’unica nota positiva sul fronte intercettazioni – conclude Rao – e’ l’intesa raggiunta sulla norma anti-blog, che evita l’obbligo di rettifica entro le 48 ore per le testate on-line non registrate’.

 










Lascia un commento