Pci: Bologna, Casini inaugura mostra su storia del partito

Bologna, 8 ott. (Adnkronos) – E’ stato il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini l’ospite d’eccezione all’inaugurazione della mostra ‘Avanti popolo: il Pci nella storia d’Italia’ organizzata in Sala Borsa a Bologna promosso dalla fondazione Istituto Gramsci e dal Centro studi di politica economica (Cespe). Con Casini tutto lo stato maggiore del Pd locale, dal presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani ai segretari regionale e provinciale, rispettivamente, Stefano Bonaccini e Raffaele Donini. Con loro anche l’ex sindaco Renato Zangheri e l’assessore alla Cultura del Comune di Bologna Alberto Ronchi. “Pensare oggi a questa mostra del Pci a Bologna, significa pensare ad una stagione politica in cui i partiti esistevano, c’erano ideali e valori”, ha commentato Casini visitando i pannelli interattivi allestiti nella biblioteca di piazza Nettuno. “Io non ho certamente condiviso i valori del comunismo -ha continuato- ma riconosco che c’e’ stata una generazione di persone che si e’ sacrificata, che ha creduto e combattuto”. “Oggi la politica diventa ormai solo un pragmatismo -ha proseguito Casini- senza alcun ideale, senza alcun valore: e’ la corsa ad un posto. Francamente quella era una stagione, da questo punto di vista, migliore”. Ai cronisti che gli chiedevano quale fosse l’eredita’ di oggi del Pci e se i comunisti attuali possano rientrare nell’area dei moderati, Casini ha risposto: “A chi vi riferite? Il Pd -ha aggiunto- e’ un partito che ha fatto molta, molta strada”.










Lascia un commento